2166563_2166290_2

RIFLESSIONE DI CAPODANNO

Continuo a leggere articoli e commenti sulla faccenda legata allo striscione esibito durante la manifestazione anti-profughi promossa dalla Lega Nord:

“Benvenuti sul Montello, sarà il vostro inferno”, o qualcosa del genere.

Il Governatore Luca Zaia di dissocia con fermezza da quelle parole il giorno dopo. Due giorni dopo ( un po’ di ritardo ci sta) lo segue anche il suo partito, la Lega, che ha promosso la fiaccolata. Tra una settimana si assoceranno anche quelli che lo hanno ideato e scritto, lasciando quell’enorme cacata senza nessun buco di culo colpevole. Ma anche a questo, noi italiani, oramai ci abbiamo fatto il callo.

A condire il tutto ci sono gli “indignados”, e cioè quelli che – giustamente eh! sia chiaro – condannano lo striscione evocando l’inferno delle guerre ( da quelle da cui scappano molti profughi, a quella Grande di cent’anni fa, che ha calpestato con bombe e massacri proprio il Montello), i nostri avi, profughi loro stessi, e altri post-it della memoria sparsi qua e là sulle ante della credenza, sulla porta del frigo e persino sul portone di casa: tutti pizzini che puntualmente ci si scorda di leggere, reiterando errori e cazzate con l’innocenza dei bambini ritardati.

Fino a qui tutto bene: nel senso che ( bene un cazzo!) gli eventi si susseguono in quella ( purtroppo) normalità a cui siamo oramai ( purtroppo pt.II°) abituati.

Quello che voglio dire, con questo pippone di fine anno ( mi sono annoiato anche io, scrivendolo fino a qui…), è che …CAZZO VI STUPITE A FARE? MA CI SIETE O CI FATE? Cosa vi aspettavate succedesse da una “fiaccolata” del genere? Lucette e dolciumi? Lanci di caramelle? Citazioni colte? Discussioni sui piani sequenza di Kubrick, Scorsese, Tarantino? Tavole rotonde su come risolvere il problemone degli immigrati?

Aho! Ragà…siamo seri.

Lo striscione lo hanno esposto i fascisti, ed è perfettamente in linea con quello che i fascisti scrivono solitamente in situazioni come queste. Cioè, si tratta di un perfetto striscione fascista. Siamo nella normalità delle cose. Altra storia sarebbe chiedersi : che ci facevano i fascisti a una fiaccolata della Lega, ma sinceramente ho di meglio da fare che pormi certe domande.

Sarebbe anche da chiedersi: ma davvero durante la manifestazione tutte quelle “persone per bene” che oggi s’indignano pubblicamente non si sono accorte dello striscione? O magari se ne sono accorte e ci hanno anche fatto un sorrisino, ammiccando al vicino di fiaccola.

E’ la prima volta che la Lega ospita o flirta con i fascisti?

E a proposito della Lega, da quello che ricordo, gente come Borghezio, Boso, Stiffoni, Gentilini, Calderoli, Salvini, ne hanno dette di ben peggio di quello striscione…

Va beh! Basta. Me son roto i coioni de scrivar. Devo preparare la festa di stasera.

Go 2 Kg de rosbif in frigo e altre leccornie, e vini pregiati che attendono di essere brindati e bevuti con le persone che personalmente ho scelto per la cena. Ah, dimenticavo: se scegli bene le persone con cui accompagnarti, difficilmente avrai qualche sorpresa: tipo che all’improvviso qualcuno ( che non sapevo ci fosse, non sapevo che lo facesse, non sapevo…) mi stende una bandiera nazista tra il roastbeef e il Pinot nero. Basta fare un po’ di attenzione a chi inviti alle “feste”, e tutto scorrerà liscio.

BUON 2017 A TUTTI, MA PROPRIO A TUTTI! NESSUNO ESCLUSO.

R.